MILAN-INTER 0-2 LE STATISTICHE E LE FOTO PIÙ BELLE DELL’EURO DERBY

0
L’Inter è diventata la terza squadra più rapida (10:16) ad andare in vantaggio di due reti in una semifinale di Champions League, dopo la Juventus contro il Man United nel 1999 (10:15) e lo United contro l’Arsenal nel 2009 (10:15). 
Era dal 24 marzo 1974 che l’Inter non si portava sul 2-0 entro i primi 11 minuti di gioco in un derby contro il Milan in tutte le competizioni. 
Prima di stasera, il Milan non era mai andato in svantaggio di due gol dopo soli 11 minuti dall’inizio del match in una gara di Champions League. 
Questa è la terza volta nella storia in cui l’Inter ha battuto tre volte il Milan nella stessa stagione, dopo il 1973/74 (quattro) e il 1994/95. 
Per il terzo derby consecutivo, l’Inter non ha subito gol contro il Milan: non accadeva dal 1980. 
Edin Dzeko (37 anni e 54 giorni) è il secondo marcatore più anziano nella fase a eliminazione diretta della Champions League, dopo Ryan Giggs il 26 aprile 2011 nella semifinale del Manchester United contro lo Schalke 04 (37 anni 148 giorni). 
Solo Filippo Inzaghi (5:39) con la Juventus contro lo United nel 1999 ha segnato un gol più rapido per una squadra italiana in una semifinale di Champions League rispetto a quello di Dzeko (7:22) stasera. 
Con Dzeko e Mkhitaryan, l’Inter è diventata la prima squadra ad avere due giocatori di almeno 34 anni a segnare in una partita della fase a eliminazione diretta della Champions League. 
Edin Dzeko è il quarto giocatore a segnare in un derby tra Milan e Inter in Serie A e Champions League, dopo Andriy Shevchenko, Obafemi Martins e Jaap Stam, e il primo a riuscirci nella stessa stagione. 
L’Inter ha collezionato sette clean sheet finora, record per i nerazzurri in un’edizione della Champions League e primato condiviso col Bayern Monaco in questa stagione. 
Nessun giocatore ha più assist in questa Champions League di Federico Dimarco (cinque, al pari di Vinícius Júnior); inoltre, l’ultimo giocatore dell’Inter a servire cinque assist stagionali nella competizione era stato Samuel Eto’o nel 2010/11. 
Era dalla stagione 2013/14, con la maglia del Borussia Dortmund, che Henrikh Mkhitaryan non segnava più di una rete in una edizione della Champions League (due). 

Lascia un commento