MONDIALI L’ITALIA VINCE IN ISRAELE NONOSTANTE CHIELLINI

Arriva la prima vittoria, seppur sofferta per Giampiero Ventura sulla panchina della Nazionale. Gli azzurri superano Israele per 1-3 dopo una partita bella e combattuta. Pellèapre le marcature, seguito dal rigore di Candreva, ma Ben Chaim accorcia le distanze. Nella ripresa Chiellini lascia in dieci uomini la nazionale che però con Immobile trova l’1-3 definitivo.

LA CRONACA – Sfida che si infiamma vista il clima infuocato del Sammy Ofer Stadim. L’Italia prova subito a dettare il gioco, ma Israele fa capire alla squadra di Ventura che non vuole regalare nulla, rendendosi pericoloso all’11’ quando Hemed ci prova dalla destra, con Barzagli che si rifugia in angolo. Al 14′ però Pellè a sorpresa regala il vantaggio agli azzurri: cross dalla sinistra di Antonelli per l’attaccante che da due passi con il mancino supera Goresh. La rete da maggiore fiducia alla squadra di Ventura che inizia a macinare gioco e possesso palla. Verratti e Bonucci provano con i loro lanci a servire la coppia d’attacco Pellè-Eder, ma il raddoppio azzurro arriva su calcio di rigore fischiato da Karasev al 31′, quando Bitton atterra in area Bonaventura: sul dischetto si presenta Candreva che spiazza Goresh. Trascorrono solo pochi minuti quando Ben Chaim accorcia le distanze con una rete bellissima: pallone perso da Chiellini e recuperato dal numero 12 che a limite dell’area trova un pallonetto bellissimo che supera Buffon. Spinto dal suo pubblico Israele aumenta il pressing per trovare la rete del pareggio, ma nei minuti finali è l’Italia a sfiorare il gol con Pellè: sul cross perfetto di Candreva, bell’incornata dell’attaccante, ma un bellissimo intervento di Goresh salva i suoi. Ripresa che sembra aprirsi bene per l’Italia con Eder che sfiora il tris con un bel pallonetto che però finisce fuori. Qualche minuto più tardi però la partita degli azzurri si mette in salita quando Chiellini, già ammonito, viene espulso per un fallo su Hemed. Israele con l’uomo più si rende pericoloso e mette in difficoltà la nazionale di Ventura che rischia al 65′ quando Davidzada prova il diagonale che non trova nessun compagno per il tap-in vincente. Due minuti più tardi è il duo Kehat-Zahavi a mettere paura l’Italia: il primo ci prova dalla distanza, mentre il secondo a due passi dalla porta, ma in entrambi le occasioni Buffon è decisivo. I minuti sembrano trascorrere lentamente con l’Italia che soffre e reagisce quando all’83’ sul lungo lancio di Buffon, Pellè prolunga il pallone per Immobile che supera Tzedek e supera Goresh con un destro potente.

IL TABELLINO DELLA GARA:

Israele (4-3-3): Goresh; Bitton, Tibi (dal 49′ Gershon), Tzedek, Davidzada; Kayal, Bitton (dal 58′ Atzily), Yeini; Ben Chaim (dal 61′ Kehat), Hemed, Zahavi. Allenatore: Levy

Italia (3-5-2): Buffon, Chiellini, Bonucci, Barzagli; Antonelli, Bonaventura (dal 62′ Ogbonna), Verratti, Parolo, Candreva (dal 66′ Florenzi); Eder (dal 70′ Immobile), Pellè.Allenatore: Ventura

Arbitro: Karasev (RUS)

Marcatori: Pellè (It, 14′), Candreva (It, 31′), Ben Chaim (Is, 35′), Immobile (It, 82′)

Ammoniti: Chiellini (It, 27′),

Espulsi: Chiellini (It, 55′)