IL NAPOLI TRIONFA 3-2 CONTRO IL GENOA E SI RIPRENDE IL PRIMO POSTO

IL NAPOLI TRIONFA 3-2 CONTRO IL GENOA E SI RIPRENDE IL PRIMO POSTO

Gran spettacolo al “Marassi” di Genova dove si sono affrontate due squadre legate da un antico gemellaggio portato avanti tutt’oggi. Al termine di una gara molto combattuta il Napoli trionfa 3-2, tuttavia il Genoa ha dimostrato molta qualità e la capacità di poter fare bene già dalle prossime partite. La partita si mette subito bene per gli uomini di Mister Juric i quali riescono a portarsi in vantaggio al 4′ grazie alla marcatura di Taarabt su assist dell’ex Avellino, Galabinov. Il Napoli prova a reagire, ma il Genoa riesce a fare buona copertura in retroguardia. I partenopei realizzano il gol del pareggio al 14′ grazie ad una splendida punizione a giro di Mertens che si va ad insaccare alla sinistra di Perin. Dopo il gol, il Napoli tenta di schiacciare il piede sull’acceleratore, ma il Genoa interrompe spesso le trame offensive degli uomini di Sarri. Proprio nel momento in cui i padroni di casa sembravano stessero prendendo le redini del gioco, ecco che un perfetto lancio dal centrocampo di Diawara raggiunge Mertens in area di rigore che, dopo aver stoppato la palla, segna con un gran tiro che si stampa nell’interno della traversa prima di finire in rete. Il Napoli prende il comando e va vicinissimo al tris in ben tre occasioni consecutive sprecate da Mertens, Hamsik e Zielinski. Sul finale di primo tempo, un’ingenuità della difesa azzurra consente a Taraabt di concludere con un tiro nello specchio della porta respinto di piede dal portiere Reina. La prima frazione termina con il risultato di 2-1 per il Napoli. La ripresa inizia con il Napoli deciso a mettere il sigillo sul risultato. Al 51′, conclusione potente di Hamsik che termina di poco fuori, stesso epilogo per quella di Insigne un minuto dopo. Napoli ancora pericoloso al 55′ con un’occasione per Insigne che, di testa, va vicinissimo al bersaglio a seguito di un corner. Al 60′ arriva il gol del 3-1 e la tripletta personale di Mertens (che la Lega ha giudicato come autogol di Zukanovic) il quale sfrutta al meglio un assist in verticale di Insigne che il “folletto belga” indirizza verso l’angolino basso facendo esplodere di gioia i tifosi partenopei. Il Napoli domina ma al 76′, a seguito di una punizione del Genoa si genera una mischia in area, i partenopei prima si salvano e poi subiscono il gol del 3-2 firmato dall’ex Armando Izzo che riapre la partita. Gli azzurri provano a reagire immediatamente con una conclusione di Zielinski che termina di poco fuori, poco dopo risponde il Genoa con Lapadula che va vicinissimo al pareggio con un tiro al volo terminato di poco alto sopra la traversa. Il Genoa ci crede, ma all’88’ è il Napoli ad andare vicino al 4-2 con un tiro in diagonale di Hysaj respinto da Perin. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro Mazzoleni fischia la fine dell’incontro con il Napoli che torna a vincere riprendendosi la vetta della classifica. Comunque buona la prestazione del Genoa che al termine della gara riceve gli applausi del caloroso pubblico genoano. Francesco Nettuno

Genoa-Napoli 2-3

TABELLINO:

Marcatori: 4′ Taarabt (G), 14′ e 30′ Mertens (N), 60′ aut. Zukanovic (N), 76′ Izzo (G)

Genoa (3-5-2): Perin; Izzo, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Rigoni, Veloso (61′ Omeonga), Bertolacci (84′ Pandev), Laxalt; Taarabt, Galabinov (63′ Lapadula).

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (81′ Allan); Callejon (72′ Rog), Mertens, Insigne (90′ Giaccherini).

Categories: SERIE A

About Author