PLAY OFF ECCELLENZA, SAN GIORGIO BATTUTO IN CASA DALLA SICULA LEONZIO NELLA GARA D’ANDATA

PLAY OFF ECCELLENZA, SAN GIORGIO BATTUTO IN CASA DALLA SICULA LEONZIO NELLA GARA D’ANDATA

La Leonzio espugna il Paudice dal dischetto a tre dalla fine e si aggiudica il primo round della semifinale play off nazionale. Una seria ipoteca che i siciliani di Lentini mettono sulla qualificazione che li proietterebbe alla finalissima contro la vincente tra Altamura e Metapontino. Come tutti i confronti da 180´, la partita diretta dal signor Cavaliere di Paola ha inizio con una lunga fase di studio per scoprire i lati deboli dei rispettivi avversari. Il primo serio affondo è dei siciliani con D´Amico che fionda da fuori area con Capece è pronto alla respinta. Al 30´ il San Giorgio divora una grossa occasione da gol su azione di calcio d´angolo; il colpo di testa di Puccinelli davanti alla porta è bloccata da Vitale sulla linea. Il San Giorgio insiste e un minuto dopo Di Tommaso si proietta sulla sinistra e pesca con un cross forte e teso la testa di Balzano sul secondo palo; la palla passa di poco sopra la traversa. E´ il miglior momento dalla squadra di Sarnataro che con una punizione di Vitagliano dalla sinistra al 35´ aggira la barriera e Chiavaro anticipa in angolo Balzano. Al 42´ci riprova Balzano ancora su punizione dal limite; Vitale vola e respinge a pugni uniti. Il Leonzio non ci sta a subire la supremazia dei padroni di casa e con ripartenze rapite e improvvise chiama Capece all´ordinaria amministrazione. Al 47´ la squadra giallo-nera divora una grossa occasione per andare al riposo con il vantaggio: D´Agosta, oltre il dischetto, fionda a colpo sicuro ma Capece si supera con il piede e salva la porta. Nella ripresa il San Giorgio riparte al primo giro di lancetta con Sansone che pesca Esposito in area pressato da un avversario che gli impedisce di girare a rete. All´8´ Chiavaro con una fucilata dai venti metri chiama Capece alla prodezza in angolo. Sul susseguente tiro dalla bandierina, Librizzi fionda a rete ma ancora Capece si oppone con il corpo e devia sul primo palo. Al 24´ un liscio di Accardo favorisce Corace che mette di poco oltre la traversa. Al 26´ bella azione corale del San Giorgio; la palla arriva sulla sinistra a Esposito che mette in area; la difesa ospite allontana con affanno. Al 38´ ancora un miracolo di Capece su tiro diretto dalla bandierina, il portiere si inarca e respinge al centro della porta. Quando tutti si aspettavano il doppio zero, arriva al 40´ l´episodio che deciderà la partita: Di Tommaso sfiora con un braccio la palla in area; l´arbitro mostra il dischetto e ammonisce il difensore che protesta e con il rosso lascia i compagni in dieci. Dagli undici metri, quando mancano appena tre minuti al 90°, Fascetto fulmina imparabilmente Capece che intuisce l´angolo ma non può evitare il gol. Gli ultimi minuti sono un continuo assalto del San Giorgio alla porta di Vitale ma fino al triplice fischio il risultato non cambia e il Leonzio torna in Sicilia con la vittoria.

Dall´Ufficio Stampa ASD San Giorgio 1926

SAN GIORGIO 1926–LEONZIO 0–1

SAN GIORGIO: Capece, Fontanarosa, Di Tommaso, Cassandro, Aliperta, Vitagliano, Esposito (33´st Matrecano), Sansone, Balzano, Corace, Puccinelli. Non entrati: Atteo, Silvestro, Olivazzi, Perrella, Scognamiglio, De Gennaro. Allenatore, Savio Sarnataro

SICULA LEONZIO: Vitale, Chiavaro, Accardo, Sangiorgio, Ravalli, Fascetto, D´Agosta, Librizzi, Carbonaro (37´st Lauria), D´Amico (20´st Frittitta), Di Bella (29´st Bozzanga). Allenatore, Seby Catania

ARBITRO: Cavaliere di Paola

RETE: 42´st Fascetto rigore

NOTE: giornata ventosa e pioggia nella prima parte della gara; spettatori 1200 circa con una cinquantina di tifosi ospiti; ammoniti Vitagliano (SG), Chiavaro, Fascetto e Di Bella (L); espulso al 40´ per doppia ammonizione Di Tommaso; angoli 3-4; recupero 2´pt, 4´t

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author