AVELLINO – ASCOLI 3-0 [Mokulu (A, 38′), Tavano (A, 41′), Gavazzi (A, 48′)] – Dopo tre pareggi consecutivi arriva la vittoria per gli irpini allenati da Tesser. Sblocca il match al 38′ Mokulu che di testa su calcio d’angolo di Tavano supera Lanni, che subisce la seconda rete al tre minuti dopo quando Tavano servito da Insigne, con un bellissimo destro a giro fa 2-0. Ad inizio ripresa è Gavazzi a portare a tre le reti per i lupi, con un tiro potente dal limite che viene deviato da Pecorini. Nel finale un Tavano scatenato va vicino al 4-0 ma viene fermato dalla traversa.
CESENA – COMO 3-1 [Djuric (Ce, 12′), Garritano (Ce, 30′), Bentivegna (Co 51′), Ciano (Ce, 90′)] – Un tris che vale il terzo posto in classifica. Il Cesena – alla sua quinta vittoria consecutiva – supera senza affanni la pratica Como e raggiunge il Cagliari al secondo posto. Bastano solo 12′ minuti ai bianconeri per passare in vantaggio con Djuric che ben assistito da Mazzotta batte Scuffet con una girata mancina bellissima. Alla mezz’ora è Garritano su assist di Kessie a raddoppiare per la squadra di Drago con un destro potente dopo il controllo di petto. Nella ripresa, Bentivegna al 53′ sigla la rete dell’1-2 che accorcia le distanze ma al 90′ è Ciano a chiudere la partita che arrotonda il risultato.
CROTONE – BRESCIA 1-1 [Ricci (C, 43′), Abate (B, 87′)] – Il Crotone non ne approfitta e fallisce l’allungo sul Cagliari. Allo Stadio Ezio Scida termina in parità la sfida tra i rossoblù ed un Brescia mai domo. Calabresi che passano in vantaggio sul finire di primo tempo con Ricci che raccoglie il pallone deviato da Minelli su un precedente tiro di Torromino. Il Crotone colpisce due legni, prima con Capezzi e poi con Torromino, ma i lombardi ci credono e all’87’ gelano lo stadio con Abate che in una mischia incredibile è il più lesto a insaccare.
ENTELLA – LIVORNO 0-0 [] – Pari giusto tra Entella e Livorno che si dividono la posta in palio. Al Comunale di Chiavari finisce 0-0 tra i liguri e i toscani, con quest’ultimi che si lasciano scavalcare in classifica dal Bari. Partita dai ritmi serrati e che vede le occasioni migliori capitare sui piedi di Pasquato e Vantaggiato nel primo tempo. Nella ripresa Entella che va vicinissimo alla rete con Sini, ma il suo sinistro si stampa sul palo.
LANCIANO – SALERNITANA 2-2 [Coda (S, 6′ e 13′), Piccolo (L, 26′ e 50′)] – Sfida emozionante e con quattro gol quella tra Lanciano e Salernitana. Partono bene i granata di mister Torrente che al 6′ passano con Coda: dormita generale della difesa della squadra di D’Aversa e l’attaccante ex Parma ne approfitta siglando l’1-0. Otto minuti più tardi Coda sigla la sua doppietta e raddoppia per la Salernitana: tiro dell’attaccante campano con Ardita che non accenna a nessuna parata. Al 26′ però Piccolo accorcia le distanze con un perfetto diagonale dopo aver raccolto una deviazione di Strakosha. Nella ripresa ancora Piccolo, questa volta su calcio di rigore per fallo di mano di Moro, pareggia i conti regalando un punto alla propria squadra.
LATINA – TERNANA 1-2 [Furlan (T, 48′ e 65′), Minala (L, 62′)] – La Ternana torna a vincere e lo fa in casa di un Latina alla sua terza sconfitta in campionato. Nei primi minuti Minala, Gondo e Dumitru provano a sbloccare il match, ma entrambe le difese riescono a mantenere il risultato fermo sullo 0-0 sino alla ripresa quando Gondo protegge un pallone e lo mette al centro per Furlan che fulmina la difesa neroazzurra. Al 62′ i padroni di casa siglano la parità con Minala che servito da Ammari, supera con un tiro centrale il portiere ospite. Il pareggio dura poco visto che Furlan con un punizione perfetta, super Di Gennaro che non riesce ad arrivare sul pallone. Nel finale Latina che resta in dieci per l’espulsione di Calderoni.
MODENA – SPEZIA 1-1 [rig.Catellani (S, 46′), Belingheri (M, 47′)] – Al Braglia di Modena finisce in parità la sfida tra i padroni di casa e lo Spezia che produce più gioco rispetto agli avversari. Dopo 10 minuti Sowe spaventa i liguri, ma il colpo di testa finisce sul fondo. Il giocatore degli emiliani al 46′ è il protagonista in negativo, visto che da un suo pallone perso lo Spezia riparte con il pallone che arriva a Nenè: il brasiliano viene atterrato in area da Calapai, provocando calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Catellani che non sbaglia. Nella ripresa però bastano solo due minuti al Modena per trovar il pari con Belingheri che servito da Stanco, dal limite dell’area trova un destro preciso che batte Chichizola. Occasionissima per Sowe nel finale di tempo, quando tutto solo davanti alla porta spara il suo tiro sul braccio di Chichizola.
PERUGIA – CAGLIARI 0-0 – Partita con tante emozioni, ma senza gol quella tra Perugia e Cagliari. Dopo nemmeno un minuti di gioco Melchiorri prova ad approfittare del retropassaggio di Belmonte, ma Rosati è attento e spazza. L’estremo difensore degli umbri che salva i suoi al 13′ quando ci prova Farias su assist di Melchiorri, prova il tiro senza ottenere miglior sorte. Nella ripresa calano i ritmi e calano le emozioni: l’ex Fossati ci prova senza risultato, mentre dall’altra parte Volta Parigini sbattono sul muro Storari.
PRO VERCELLI – BARI 0-1 [Rada (B, 52′)] – Il Bari ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo. Pugliesi che passano sul campo della Pro Vercelli che invece produce gioco, ma non ottiene la rete che possa sbloccare il match. Arriva nella ripresa la rete per i ‘Galletti’ che valgono tre punti importanti per la classifica. Punizione di Defendi, sponda di De Luca e Rada in scivolata trova la rete che vale il successo per gli uomini di Davide Nicola.
TRAPANI – VICENZA 1-2 [Giacomelli (V, 20′), Gagliardini (V, 24′), De Vita (T,85′) ] – Il Vicenza dimentica la sconfitta contro il Novara e supera di misura un Trapani sempre più in crisi e ormai alla sua terza sconfitta consecutiva. Vantaggio biancorosso al 21′ con Giacomelli che lasciato solo da Fazio e Basso, tutto solo supera Nicolas con una conclusione d’esterno destro. Il Vicenza raddoppia con Gagliardini quando ancora Giacomelli serve Raicevic che impegna Nicolas, il pallone finisce sui piedi del centrocampista che insacca. Nella ripresa il Trapani ci prova, ma è sfortunato al 79′ quando il tiro di Eramo sfiora il palo. Solo all’85’ arriva il gol che accorcia le distanze con De Vita all’esordio in Serie B appena entrato in campo al posto di Scozzarella.