Serve il colpo ,quello vero ,quello da sei punti per dare continuità e soprattutto per rientrare alla grande nel discorso salvezza diretta. La Salernitana deve tornare corsara ,travestirsi da pirata e prendersi con la forza la vittoria! A Vercelli contro la Pro , l ‘occasione e’ di quelle troppo ghiotte per farsela sfuggire. Ancora contro una diretta concorrente, ancora una finale, ancora una battaglia da affrontare con il coltello tra i denti e possibilmente vincerla. In Piemonte dove qualche anno fa i granata riuscirono contro ogni pronostico a piegare l’Alessandria raggiungendo una insperata finale play offre in lega pro,Coda e Donnarumma guideranno l’assalto contro i vercellesi. Tra uomini contati e dubbi di formazione ,la salernitana al Piola dovrà’ mostrare lo stesso gli attributi e strappare con i denti una vittoria fondamentale per il futuro. Mister Menichini pensa ad un nuovo assetto tattico e al 442 con moro e odjer al centro e gatto e zito sugli esterni a centrocampo, potrebbe infatti preferire un 4 3 3 o un 4 3 1 2 con la prima soluzione più accreditata. Col 4 3 3 i granata si presenterebbero con con Terracciano tra i pali, Colombo e Rossi laterali e Bagadur ed Empereur centrali di difesa i tre di centrocampo con Pestrin, Ronaldo ed Odjer ,mentre il tridente offensivo potrebbe vedere insieme uno tra Zito e Gatto col secondo in vantaggio,con Coda e Donnarumma. A Vercelli fischiera ‘ il signor La penna di Roma.Antonio Colavolpe