SALERNITANA,FABIANI:”CHI ATTACCA CALAIO’ NON PUO’ DEFINIRSI TIFOSO GRANATA”

SALERNITANA,FABIANI:”CHI ATTACCA CALAIO’ NON PUO’ DEFINIRSI TIFOSO GRANATA”

Fabiani durante la conferenza stampa per la presentazione di Calaiò e Lopez si è lasciato andare in un lungo sfogo.
Per Fabiani i rifiuti di Dezi e Ceravolo sono stati dettati solo dal fatto di non voler scendere di categoria. Non hanno accettato Salerno ma di certo nemmeno altre piazze. Sono rimasti lì, dove erano. Nel Parma in A. Il mercato offriva poco ha continuato Fabiani nella nuova sala stampa granata e il diesse non ha lesinato critiche ai contestatori: “Ho sentito di tutto in questi giorni: tanti, troppi insulti. Io penso che la Salernitana abbia fatto un mercato oculato. Prima di tutto viene l’integrità degli stipendi senza elemosinare al giocatore di pagargli lo stipendio l’anno successivo. Questa è una regola che vogliamo rispettare. Siamo soddisfatti e un po’ dispiaciuti, soprattutto per gli insulti giunti a livello delle famiglie, non ci può andar mezzo un popolo intero. i salernitani sono un popolo ospitale: nelle vene scorre sangue della provincia di Salerno dato che mia madre è di Sapri e dunque difenderò sempre il nome di Salerno e la Salernitana. Al massimo mi metterò al servizio della Salernitana. Squadra che reputo rafforzata: dovevamo prendere due giocatori a sinistra, una punta e un centrocampista. Io penso che a fine agosto tutti quanti dicevamo che il mercato era stato fatto in modo per puntare decisamente ai play-off, poi ogni tanto capitano le sorprese anche quelle brutte. Anche se analizzando la classifica, vorrei sapere quale sia la brutta sorpresa. C’è da fare un altro tipo di discorso. All’indomani di alcune gare giocate male non dobbiamo buttare tutto all’aria. Diamo forza a quello che abbiamo in casa. Facciamo sentire forti tutti quelli bravi. Portano la maglietta della Salernitana: gradirei, invece, a chi fa il gioco del massacro, magari persone fuori Salerno, di non essere alimentato: non devono avere spazio. Perché è impossibile che possa giungere dal tifoso della Salernitana. Il quale, al limite della critica, cerca di migliorarti: non lo può fare un coglione che scrive sotto la prima foto di Calaiò “che ha il pancione come Fabiani”. Sono gli stessi che denigrano la Salernitana: m’incazzo e sfido questi ignoranti, imbecilli. Perché il popolo Salerno è ospitale a 360 gradi e lo sarà ancor di più in quest’anno del Centenario”.

WWW.CANALECINQUETV.IT

Categories: SERIE B

About Author