SERIE D/H: LA MADREPIETRA DAUNIA DEVE LA SUA SALVEZZA A DEGLI UOMINI STRAORDINARI

SERIE D/H: LA MADREPIETRA DAUNIA DEVE LA SUA SALVEZZA A DEGLI UOMINI STRAORDINARI

La MadrePietra Daunia, squadra di Apricena in provincia di Foggia, conquista una salvezza clamorosa sul difficilissimo campo della Vultur Rionero, squadra maggiormente accreditata per la vittoria. La formazione pugliese ha compiuto un’impresa storica dato che nel mese di Dicembre occupava l’ultimo posto con soli 9 punti in classifica. I meriti sono principalmente dei giocatori e dello staff tecnico i quali ci hanno creduto fino alla fine, ma soprattutto alle manovre che la dirigenza ha compiuto nel mercato di riparazione. Uno dei protagonisti principali è stato sicuramente il Direttore Sportivo, Corrado Del Giudice, un professionista sprecato in queste categorie, il quale ha saputo indicare al Presidente, Antonio Romagnoli, i giocatori e soprattutto l’allenatore giusto per condurre la MadrePietra a disputare i playout e vincerli dalla posizione più sfavorevole. L’allenatore, Alessandro Potenza, ha saputo plasmare un gruppo affiatato fino a farlo diventare invincibile nelle ultime giornate di campionato. Se vogliamo dirla tutta, la MadrePietra ha avuto ben due allenatori, dato che l’acquisto di Vito Lupo dall’Agropoli, centrocampista forte e di grande carisma, ha permesso alla squadra di conquistare quei punti in più tanto da permetterle di arrivare alla sfida playout. Insomma, non potevamo non omaggiare sui nostri siti l’impresa di questa squadra ed esaltare l’operato dei suoi dirigenti e del suo allenatore. Concludiamo l’articolo mandando un messaggio di solidarietà anche alla dirigenza, giocatori, staff e soprattutto i tifosi della Vultur Rionero, compagine gloriosa che non meritava di retrocedere e a cui auguriamo il ritorno in Serie D quanto prima possibile. Francesco Nettuno

Categories: SERIE D

About Author