SIBILIA-ZIGARELLI E I LORO LECCAPIEDI IN CERCA DI VANTAGGI

SIBILIA-ZIGARELLI E I LORO LECCAPIEDI IN CERCA DI VANTAGGI

La LND è allo sbando più totale figlia di una gestione catastrofica del presidente Cosimo Sibilia. Lo schiaffo di ieri al calcio italiano è solo l’ultima di una serie di decisioni disastrose in grado di mettere in ginocchio tante società e appassionati di calcio. Come abbiamo già scritto Sibilia è il boia del calcio italiano, l’esecutore, colui che in maniera dittatoriale sta determinando gli esiti dei campionati solo per meri scopi politici, la pandemia è solo un pretesto anzi un occasione d’oro per il n.1 della LND per mettere le mani sul calcio italiano defenestrando il rivale Ghirelli e magari mettendo le mani anche sull’AIC inserendo il suo uomo di fiducia Tardelli. Insieme a lui a cascata eseguiranno gli ordini dall’alto tutti i suoi adepti e portaborse, tra questi spicca il presidente del comitato Campania Carmine Zigarelli, messo “abusivamente” da Sibilia a capo della federazione dopo una sceneggiata vergognosa di cui ne abbiamo già parlato ampiamente e sulla quale si è espressa anche la giustizia ordinaria dichiarandola meritevole dei migliori film di Mario Merola, vero Giuliana Tambaro? (clicca qui)

Ma se Sibilia ha i suoi “affiliati” nei comitati regionali, anche i suoi portaborse a loro volta hanno i loro leccapiedi, i loro scendiletti, che difendono l’indifendibile anche sui social pur di ottenere un incarico o un vantaggio futuro, oppure perchè già sul carro dal quale mangiano pane e salame. Parliamo di pseudo presidenti che per mezzo campionato di eccellenza fatto (retrocedendo all’ultimo posto come cenerentola, falsando i campionati) si improvvisavano anche allenatori e ora cercano di tenere nelle ombre e nelle tenebre in cui sguazzano il calcio dilettantistico mendicando vantaggi futuri. Oppure qualche pseudo direttore sportivo di vecchia data che dopo aver fatto retrocedere e fallire società calcistiche storiche con un passato blasonato anche nel professionismo, ora leccano il culo a Zigarelli e al comitato solo perchè gli è stato dato un incarico (evviva la meritocrazia!) e per altri vantaggi futuri invece di ritirarsi una volta per tutte per il bene del calcio. Ma anche altri esponenti del calcio dilettantistico che difendono il comitato solo per la presenza di parenti al suo interno, allenatori, giornalisti, e altre persone ancora che prestano il fianco ai vertici federali solo per interessi di bottega, questa è la verità. Soprattutto in Campania sono presenti questi leccapiedi, questi cagnolini da salotto, scendiletti senza dignità che vorrebbero anche filosofare e moralizzare sul calcio dilettantistico dall’alto della loro inadeguatezza e del loro accattonaggio. Gente che al calcio non può portare altro che mediocrità e fallimenti. Questi sono i leccapiedi, in special modo degli “abusivi” di professione affamati di potere proprio come il massimo esponente della LND. Noi abbiamo il coraggio di urlarlo al mondo intero, e non sarà una polemica strumentale su una guardalinee donna o altre invenzioni di sorta a metterci il bavaglio. Questa volta dovete inventarvene un altra. Sergio Vessicchio

IL TRIBUNALE SMENTISCE LA TAMBARO,NON FU AGGREDITA DA GAGLIANO,ORA SI DIMETTA O LA CACCI ZIGARELLI.L’EX PRESIDENTE: “SONO SODDISFATTO”

About Author