SORIANIELLO: “SIAMO USCITI DAL CAMPO CON DIGNITA'”, AGROPOLI E I SUOI TIFOSI ANCORA MORTIFICATI E DERISI – (VIDEO)

Sorianiello continua a mortificare Agropoli e i suoi tifosi presentandosi in sala stampa nel post partita di Nocera facendo la passerella davanti alla stampa locale e dicendo che “l’Agropoli è uscita con dignità dal campo cercando di fare il gol della bandiera”, un umiliazione alla storia e ai sacrifici di una società che nonostante l’incompetenza e gli errori su errori commessi ha investito tanti soldi sul mercato quindi questa squadra non può passare come la cenerentola o la squadra materasso del girone facendo passare il messaggio che si va in campo per fare il gol della bandiera. Fino a prova contraria l’Agropoli sta lottando ancora per la salvezza e questa squadra è composta da giocatori che tantissime altre compagini gli  invidiano quindi non può passare il messaggio che si va in campo come se il risultato con contasse niente come se si stesse a scuola calcio o a fare una partita tra scapoli e ammogliati. Ci vuole rispetto per dei colori e una società in Campania mai fallita e dalla matricola storica oltre a essere patrimonio di un intera comunità. Sorianiello parla di dignità ma quella dei tifosi però dopo l’ennesima sconfitta con tanto di risultato tennistico oramai è stata mortificata e messa sotto i piedi dalla sua gestione fallimentare capace di mettere in piedi un paio di pareggini e una vittoria contro un derelitto Ciampino ormai da tempo rassegnato e niente più. Sempre nell’intervista ai microfoni nocerini sostiene che  ha un rammarico che avrebbe voluto fare di più, allora avrebbe dovuto dimettersi come più volte abbiamo chiesto a gran voce ma ha prevalso l’egoismo e la voglia di rimanere attaccati alla poltrona piuttosto che il bene dell’Agropoli. Un altro errore Sorianiello lo commette quando dice che questa è la classifica che l’Agropoli merita, classifica che prima del suo avvento in panchina era senza ombra di dubbio migliore quindi Sorianiello facesse mea culpa invece di sfilare davanti ai microfoni di stampe e siti che non conoscono la realtà dei fatti perchè ad Agropoli non hanno l’anello al naso e non ci faremo ammaliare da sviolinate e belle parole. Sergio Vessicchio

https://www.youtube.com/watch?v=Ra7-OjvZ0rk