Una vergogna assoluta. Un clima di tempesta e di terrore per l’Agropoli calcio sul campo di Ercolano. Una situazione terribile non solo per i delfini ma per il calcio in generale. Se il presidente e la dirigenza dell’Ercolano hanno cercato di tenere un profilo basso e corretto da signori la stessa cosa non si può dire per un gruppo di energumeni travestiti da tifosi, in pratica erano sfila portafogli, drogati, tossici e delinquenti comuni i quali differenziandosi da tanti sportivi corretti pur presenti sugli spalti hanno messo in atto un clima di terrore sullo stadio senza la presenza delle forze dell’ordine (solo tre carabinieri presenti) e con un’arroganza mai vista prima.

Sul risultato di 1-0 per l’Agropoli i giocatori agropolesi presenti in tribuna sono stati presi in braccio, intimoriti e scaraventati verso i cancelli, qualcuno ha preso anche qualche schiaffo. E così non si può andare avanti anche perchè l’arbitro ad un certo punto ha dovuto pilotare la partita concedendo un rigore inesistente ai locali perchè il clima era troppo pericoloso, e non dando un rigore netto su Margiotta poco dopo. Un clima durissimo molto complesso e di terrore. A farne le spese anche la troupe televisiva la quale non ha potuto fare il proprio lavoro nel migliore dei modi.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: