VESSICCHIO E DE CESARE INCHIODANO IN DIRETTA GIORNALISTA ULTRAS DELLA CAVESE

Da provocatore a provocato, da pontificatore ad agnellino. Sedicente ultras napoletano finisce stritolato nel trash di una tv locale di Vallo della Lucania. Ha avuto un po di visibilità ,chissà da quando la cercava, ma gli è andata male perchè si è imbattuto in due volponi vecchi della televisione e ora, a parte qualcuno, lo sta deridendo la stessa Cava dei Tirreni per le figuracce subite. Lui è Fabio Apicella anonimo tifoso del Napoli e cronista della Cavese per il Mattino. Da quando si sa inviso ai giornalisti cavesi e sempre alla ricerca di consensi tra la tifoseria tanto da usare anche il razzismo su Salerno(clicca qua), ma decisamente fuori contesto cavese, ha avuto la sventura e la sfortuna di imbattersi in una trasmissione di Vallo della Lucania nella quale i due provocatori di eccellenza Renzo De Cesare e l’ormai noto Sergio Vessicchio. Questo Fabio Apicella messo alle strette e a figure di merda ha cominciato ad offendere e ha fatto una mega figuraccia perchè oltre a rispondergli a tono facendolo tosto e mollo ha dovuto respingere anche le invettive che gli sono piovute addosso da una parte degli ultras e dalla maggior parte della tifoseria cavese.

Vessicchio poi lo ha messo davanti alle sue responsabilità. Forse non si aspettava una reazione simile anche perchè lo stesso Vessicchio, durante la trasmissione, non era parso anti cavese ma stranamente aveva tenuto un comportamento più equidistante. Il soggettone del Mattino ha cercato di colpire lui che è il più famoso per cercare di attirare l’attenzione facendo leva sulla salernitanetà e la juventinità di Vessicchio ma a Cava dei Tirreni hanno riconosciuto l’equidistanza del giornalista agropolese e la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica si è schierata dalla sua parte come dimostra un volantino che vi proponiamo in basso. Messo alle strette ha cercato di reagire attraverso i suoi social dove solo uno sparuto gruppo di amici lo ha seguito nella vicenda, intanto la tv per la quale aveva fatto il commento nella partita infrasettimanale contro il Trapani ha avuto vergogna di ripresentarlo e vedremo se lo ripresenterà in futuro ( Savarese e Pisapia sono sicuramente meglio in tutto). L’impressione è che si tratta di un frustrato alla ricerca di consensi e notorietà e che cerca lo spunto per attirare l’attenzione su di se operazione che a Vallo della Lucania gli è andata male. Il suo atteggiamento gli si è rivoltato contro come un boomerang. Se prima lo detestavano il 50 per cento dei suoi limitati conoscenti ora la percentuale arriva a 80. Intanto Vessicchio sta pubblicando sui social le lettere e i messaggi di consenso che gli arrivano da Cava dei Tirreni ma di questo però farebbe bene a non vantarsi. Eduardo Pisapia (clicca qui per vedere tutta la trasmissione)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: