Terrore dopo il Derby dello Stretto che ha visto il Messina battere la Reggina 2-0 oggi pomeriggio al San Filippo, ponendo così fine alla serie positiva degli amaranto che avevano vinto gli ultimi 3 derby consecutivi (i due spareggi playout del maggio 2015 e la gara di andata di quest’anno al Granillo). Dopo le consuete interviste e la doccia nello spogliatoio, la Reggina era ripartita dallo stadio San Filippo per rientrare in città. Ma sulla rampa dello svincolo dello stesso stadio, dopo aver percorso poche decine di metri, il pullman ha preso fuoco. Fortunatamente l’autobus era già scortato dalla polizia, che con il supporto dei Vigili del Fuoco ha immediatamente domato il rogo che aveva messo a serio repentaglio la sicurezza della squadra e di tutto lo staff. Grazie alla prontezza dell’intervento degli agenti non è successo nulla di grave. Adesso sono in corso le indagini per capire cosa accaduto: non si esclude, infatti, un sabotaggio del mezzo da parte della tifoseria messinese. A tal proposito il tecnico degli amaranto Karel Zeman si è espresso così con un messaggio di denuncia sul proprio profilo facebook: “Picchiati impunemente nello spogliatoio. Picchiati impunemente in campo. Pullman dato alle fiamme, con 35 persone a bordo. Abbiamo perso, sì…ma ad un gioco che non può essere chiamato calcio.”. In basso il video con le immagini delle fiamme del bus della Reggina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: