L’AGROPOLI APRE CON UNA VITTORIA LA STAGIONE DEL CENTENARIO

L’Agropoli parte col piede giusto e nel suo esordio stagionale liquida il Faiano con un secco 2-0 . Buona prova dei delfini che in Coppa Italia d’Eccellenza, nonostante una partenza nella preparazione ritardata, lasciano intravedere buone trame di gioco. Le reti arrivano nel primo tempo e portano le firme di Erra (autogol) e Masocco. Gara dal sapore particolare per il tecnico dei delfini Carmine Turco che ha allenato nelle ultime stagioni proprio la formazione bianco-verde.Al fischio d’inizio non c’è spazio per le emozioni.

L’Agropoli fa valere la sua superiorità e dopo quattro minuti è già in vantaggio, grazie ad Erra che insacca nella propria porta un cross del neo acquisto Gullo dalla destra. I padroni di casa provano ad organizzarsi ma la retroguardia dei cilentani, pur priva di Chiariello, fa buona guardia e difficilmente si lascia impensierire. L’Agropoli, alla sua prima partita ufficiale della stagione, fa vedere buone trame di gioco e da buone indicazioni al suo tecnico. Il Faiano si difende bene e prova a rendersi pericoloso in avanti ma si dimostra poco preciso e a tratti anche sfortunato. Così, quasi allo scadere, l’Agropoli trova il raddoppio con Masocco che calcia a rete da fuori area battendo Senatore. Si va dunque all’intervallo sul punteggio di 2 a 0 per i delfini.Nel secondo tempo, sul campo in terra battuta di Pontecagnano Faiano, il parziale non cambia. Il Faiano prende campo e prova ad accorciare le distanze in più di una circostanza. De Mattia, al quarto d’ora, e D’Angelo, a dieci dalla fine impegnano D’Invervo, estermo difensore agropolese attento in emtrambe le occasioni. Sotto una pioggia battente, giunta nei secondi quarantacinque minuti, la morsa dei locali si spegne col passare dei minuti. La gara si innervosisce nel finale, quando il direttore di gara è costretto a sventorlare più di un cartellino giallo. Nelle battute finali le squadre si allungano, e il Faiano in maniera timida cerca, senza riuscirci, ancora il jolly valido per riaprire la gara. Termina cosi per 2-0 per l’Agropoli, che domenica si gioca il passaggio del turno, in casa, contro il Salernum Baronissi.

IL TABELLINO

FAIANO: Senatore M., Ruggiero, Roscigno, Russomando (1’st Senatore F.), Maisto (1’st Pellegrino), Di Giacomo, Russo S. (1’st Mazza), Erra L., De Mattia, Cammarota, D’Angelo. A disp.: Marino, Rega, Erra C., Ferro, D’Amato, Martinangelo.

AGROPOLI: D’Inverno, De Simone (1’st Fortunato), Matrone, Gullo, Tizio, Kamana, Varriale (44’st Russo C.), Architravo (45’st Di Filippo), Anzalone (45’st D’Ambrosio), Masocco, Odierna. A disp.: Manzi, Volpe, Trabalesi. All.: Turco

ARBITRO: Tierno di Sala Consilina | ASSISTENTI: Monaco di Sala Consilina – Iezza di Sala Consilina RETI: 4’pt aut. Erra L. (A), 40’pt Masocco (A) NOTE: Partita a porte chiuse. Ammoniti D’Angelo, Di Giacomo, De Mattia (F), Architravo (A). Angoli Faiano 5 – 0 Agropoli. Recuperi 1°T: 1’ – 2°T: 4’