RONALDO RISPONDE A CAPELLO: “ERA UN GRANDE ALLENATORE AI SUOI TEMPI, MA NEL REAL LUI ERA IN DECLINO”

Ronaldo va in contropiede. L’ex attaccante del Brasile ha risposto alle critiche di Fabio Capello e con toni tutt’altro che morbidi. L’allenatore italiano a inizio settimana, in riferimento la sua seconda esperienza come tecnico del Real Madrid, aveva ricordato come Ronaldo si presentò 6-8 kg in sovrappeso all’inizio della stagione 2006 rifiutando di lavorare per smaltirli nelle settimane successive. “Era un grandissimo giocatore ma un leader negativo per il gruppo. Lo cedemmo a gennaio e l’ambiente in squadra cambiò completamente – ha ricordato il tecnico friulano -: riuscimmo a recuperare nove punti al Barcellona, anche se l’impatto mediatico fu enorme“. Così, in un’intervista concessa al giornale Folha de San Paulo, Ronaldo ha replicato: “Capello era un grande allenatore ai suoi tempi, negli anni ’90. Al Real Madrid era già in fase calante e aveva perso la sua capacità di motivare. Tanto che, dopo quella stagione, non ha più avuto successo“. Dopo l’addio al Real Madrid, Capello ha condotto le nazionali di Inghilterra e Russia guidandole rispettivamente alla qualificazione ai Mondiali nel 2010 e nel 2014. Ronaldo ha invece giocato nel Real Madrid dal 2002 al 2007 realizzando 83 gol in 127 partite.

Gasport