SE LASCIA MANCINI PIRLO IN POULE POSITION

La partita in Turchia potrebbe essere l’ultima per Mancini dopo il fallimento dei mondiali. Le pressioni a rimanere dell’attuale ct sono tantissime, dalla stampa alla figc alle società Mancini sta riflettendo sul da farsi, la batosta della Macedonia è troppo tosta peggio della Corea. Stranamente nessuno da addosso a Mancini eppure è tra i più grandi responsabili della disfatta. Solitamente i ct sono sempre bersagliati, la storia ci racconta di allenatori della nazionale messi al patibolo anche quando hanno fatto ben. Mancini ha vinto gli europei a sorpresa e a sorpresa è andato fuori dai mondiali quando sembrava ormai già fatta la qualificazione. Il calcio è questo.

 

 

Un fallimento epocale del calcio italiano che non risiede solo nel terreno di gioco ma anche e soprattutto nei palazzi. Le impostazioni del calcio italiano dai dilettanti fino alla testa della piramide sono sbagliate. I nomi che stanno venendo fuori dalla rosa dei papabili sono conosciuti. I più gettonati sono quelli del tandem Cannavaro Lippi ora sono in Cina, si fa il nome di Gattuso ma nelle ultime ore potrebbe essere Pirlo il sostituto. Significherebbe andare dalla padella alla brace. Se Mancini dovesse rinunciare, come si spera, la federazione deve tener pronto il nome, non può fare il vuoto. L’impressione è che Mancini rimane anche se dovrebbe andar via di corsa. Sergio Vessicchio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: