MONDIALI, FRANCIA AI QUARTI BATTUTA LA POLONIA

Un essere superiore abita il Mondiale. Kylian Mbappé segna due gol e dà un assist a Giroud in Francia-Polonia 3-1, terzo ottavo di finale del Mondiale, ma detto così è banale. Il fatto è che il ragazzo col 10 è due spanne sopra il mondo. Kylian fa tre cose che francamente al Mondiale si sono viste tra poco e nulla, mai nella stessa partita, mai da un solo giocatore. Ieri, parlando di Pelé, aveva detto: “Preghiamo per il re”. Il re, qui, è lui.

I gol, per spiegare a chi non ha visto. L’1-0 è un assist a Giroud dopo 44 minuti: difesa della Polonia ferma, solo lui vede che Olivier ha mezzo passo di vantaggio su Kiwior – o forse solo una migliore posizione del corpo – e gli spalanca la porta con un passaggio in profondità. Giroud, che è un grande 9, ringrazia e incrocia col sinistro nell’angolo. Il 2-0 è un destro forte, dritto sotto la traversa, dopo 29 minuti del secondo tempo: il gesto più essenziale ma difficile, difficilissimo. Il 3-0 un’altra botta di destro nell’altro angolo, a una spanna dall’incrocio. Impressionante. Con cinque gol, Kylian è capocannoniere del torneo… e ci mancherebbe. La Polonia accorcia solo nel recupero con un rigore di Lewandowski, giustamente fischiato per fallo di mano di Upamecano su cross di Grosicki e calciato due volte. Sul primo tentativo Lloris ha parato ma l’arbitro Valenzuela fa ripetere per ingresso prematuro in area di un paio di francesi. Corretto anche questo.

Il bilancio francese è più complesso. La Francia non è impressionante e vince per le giocate dei suoi due attaccanti, però conserva le grandi qualità della favorita. Dietro è solida: sbanda un paio di volte ma Lloris ha un solo, grande brivido, e la fase difensiva di Deschamps funziona sempre. E poi Rabiot è sul pezzo, Varane e Upmecano sbagliano pochissimo, Dembélé e Griezmann danno sempre l’impressione di essere a un dribbling dalla giocata decisiva ma qui all’Al Thumama sono normali. Piuttosto, normali non sono i record di serata. Giroud con il gol è solo in testa alla classifica dei marcatori francesi di sempre: 52 gol in blu. Thierry Henry, 15 anni dopo aver battuto Platini, non è più il numero 1. Hugo Lloris invece giocando il primo minuto raggiunge Lilian Thuram a 142 partite con la Francia. Sarebbe la loro festa, non fosse per Mbappé. Kylian, detto nel 2022, dà l’impressione di poter battere questi due record e molti, molti altri.

Francia dominante e soprattutto letale con Mbappé che si candida ad essere la star di questo mondiale. Bravissimo Giroud che fa da spalla esemplare alla primadonna. Francia e Brasile sono le più forti, si vede chiaramente. Ma bisogna andarci piano con i pronostici perché la Polonia è davvero modesta, sia tecnicamente che come gioco. Stasera potrebbe esserci la prima sorpresina degli ottavi, mi aspetto tanto dal Senegal. E per la vittoria finale punto molto sull’Olanda, il calcio mondiale ha un debito con l’Olanda e primo o poi il destino dovrà saldarlo.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: